Servizio consumatori:

Per informazioni generali: info@laica.com

Informazioni sui prodotti acquistati: customerservice@laica.com

Domande e risposte

Cosa fare in caso di apparecchi non funzionanti in garanzia?

Se il prodotto è in garanzia, poiché LAICA effettua l’assistenza direttamente dalla Sede attraverso i propri rivenditori, invitiamo a ritornare il prodotto al negozio dove è avvenuto l’acquisto. Per ottenere la sostituzione, il prodotto dovrà essere provvisto di scontrino o garanzia timbrata. Nel si riscontrassero problemi al punto vendita, sarà possibile contattare direttamente l’Azienda allo 0444/795314 e verrà spiegata al negoziante la procedura da seguire.

Cosa fare in caso di apparecchi non funzionanti non più in garanzia?

Se il prodotto non è più in garanzia dovrà essere spedito alla sede LAICA di Barbarano Mossano e l’intervento sarà a pagamento. In questo caso il cliente dovrà ricontattare il nostro servizio clienti tramite mail o per telefono allo 0444/795314 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 18), per ottenere un codice di autorizzazione all’ingresso del pacco nel magazzino LAICA. Una volta verificata l’entità del problema, il cliente verrà ricontattato per comunicare eventuali costi di riparazione/sostituzione. Se il preventivo di spesa sarà ritenuto troppo elevato, provvederemo a smaltire il prodotto senza addebitare nulla.

Bilance pesapersone

BILANCE PASAPERSONE SMART

La bilancia non si accende
  • Possibile causa: Non si è saliti in modo corretto sulla bilancia.
    Soluzione: Salire sulla bilancia con i piedi paralleli. Attenzione: si accende solo una volta saliti.
  • Possibile causa: Le batterie sono esaurite.
    Soluzione: Sostituire le batterie.
Il display visualizza “Lo”o il simbolo della batteria
  • Possibile causa: Le batterie sono scariche.
    Soluzione: Sostituire le batterie.
Il display visualizza “Err”
  • Possibile causa: Peso superiore alla portata della bilancia.
    Soluzione: Togliere subito il peso dalla bilancia per non danneggiarla e verificarne la portata massima.
L’app LAICA Bodytouch non visualizza nessun dato
  • Possibile causa:
    Non è stato attivato il bluetooth nelle impostazioni dello smartphone.
    Soluzione:
    Attivare il bluetooth nello smartphone.
  • Possibile causa:
    Lo smartphone è andato in stand-by durante la pesata.
    Soluzione:
    Mantenere l’app attiva sullo smartphone durante la pesata per verificare l’invio immediato dei dati.
  • Possibile causa:
    Prima di effettuare la pesata non è stato creato il proprio utente nell’app.
    Soluzione:
    Creare l’utente nell’app LAICA bodytouch.
L’app LAICA Bodytouch visualizza solo il peso corporeo e l’indice di massa corporea
  • Possibile causa:
    Non si è saliti sulla bilancia a piedi nudi.
    Soluzione:
    Salire sulla bilancia con i piedi nudi.
  • Possibile causa:
    La pelle dei piedi è troppo secca.
    Soluzione:
    Inumidire leggermente la pelle dei piedi.

BILANCE PASAPERSONE BODY COMPOSITION

La bilancia non si accende
  • Possibile causa: La pellicola protettiva delle batterie non è stata rimossa.
    Soluzione: Rimuovere la pellicola protettiva delle batterie.
  • Possibile causa: Non si è saliti in modo corretto sulla bilancia.
    Soluzione: Salire sulla bilancia con i piedi paralleli. Attenzione: si accende solo una volta saliti.
  • Possibile causa: Le batterie sono esaurite.
    Soluzione: Sostituire le batterie.
Il display visualizza “Lo”o il simbolo della batteria
  • Possibile causa: Le batterie sono scariche.
    Soluzione: Sostituire le batterie.
Il display visualizza “Err”
  • Possibile causa: Peso superiore alla portata della bilancia.
    Soluzione: Togliere subito il peso dalla bilancia per non danneggiarla e verificarne la portata massima.
Il display visualizza “Err2”
  • Possibile causa:
    Non si è saliti sulla bilancia a piedi nudi.
    Soluzione:
    Salire sulla bilancia con i piedi nudi.
  • Possibile causa:
    La pelle dei piedi è troppo secca.
    Soluzione:
    Inumidire leggermente la pelle dei piedi.
  • Possibile causa:
    I dati personali inseriti non rientrano nell’intervallo calcolato dal software dell’apparecchio.
    Soluzione:
    Utilizzare la bilancia solo per la misurazione del peso corporeo.

BILANCE PASAPERSONE ELETTRONICHE

La bilancia non si accende
  • Possibile causa: Non si è saliti in modo corretto sulla bilancia.
    Soluzione: Salire sulla bilancia con i piedi paralleli. Attenzione: si accende solo una volta saliti.
  • Possibile causa: Le batterie sono esaurite.
    Soluzione: Sostituire le batterie.
Il display visualizza “Lo”o il simbolo della batteria
  • Possibile causa: Le batterie sono scariche.
    Soluzione: Sostituire le batterie.
Il display visualizza “Err”, “----“ oppure “OL”
  • Possibile causa: Peso superiore alla portata della bilancia.
    Soluzione: Togliere subito il peso dalla bilancia per non danneggiarla e verificarne la portata massima.

BILANCE PASAPERSONE MECCANICHE

L’ago della bilancia non torna a 0
  • Possibile causa: Bilancia starata.
    Soluzione: Azzerare la bilancia con l’apposita rotellina di azzeramento.

Bilance cucina

BILANCE CUCINA ELETTRONICHE

La bilancia non si accende
  • Possibile causa: Le batterie sono esaurite.
    Soluzione: Sostituire le batterie.
Il display visualizza “Lo”o il simbolo della batteria
  • Possibile causa: Le batterie sono scariche.
    Soluzione: Sostituire le batterie.
Il display visualizza “Err”, “EEEE”, “OVER” oppure “O-Ld”
  • Possibile causa: Peso superiore alla portata della bilancia.
    Soluzione: Togliere subito il peso dalla bilancia per non danneggiarla e verificarne la portata massima.

BILANCE CUCINA MECCANICHE

L’ago della bilancia non torna a 0
  • Possibile causa: Bilancia starata.
    Soluzione: Azzerare la bilancia con l’apposita rotellina
    di azzeramento.

Sottovuoto

MACCHINE PER SOTTOVUOTO

L’apparecchio non esegue un vuoto completo nel sacchetto
  • Possibile causa: Il sacchetto non è correttamente posizionato all’interno della camera di aspirazione e raccogli liquidi.
    Soluzione: Posizionare il sacchetto come descritto nel paragrafo “Istruzioni – utilizzo con i sacchetti”.
  • Possibile causa: La barra saldante potrebbe essersi surriscaldata: questo accade quando si eseguono numerose saldature consecutivamente con intervalli rapidissimi.
    Soluzione: Attendere alcuni minuti per lasciare raffreddare la barra saldante. Tra una saldatura e l’altra si consiglia di attendere almeno 60 secondi.
Il sacchetto non tiene il vuoto dopo essere stato saldato
  • Possibile causa: Il sacchetto potrebbe essere forato.
    Soluzione: Verificare l’integrità del sacchetto o sostituirlo con uno nuovo.
  • Possibile causa: Il bordo del sacchetto non è perfettamente pulito.
    Soluzione: Controllare che lungo la saldatura non ci siano impurità: briciole, grasso, ecc. Riaprire il sacchetto e riprovare ad eseguire la saldatura.
Il sacchetto si fonde e non viene saldato correttamente
  • Possibile causa: La zona di saldatura del sacchetto è sporca o non è ben distesa.
    Soluzione: Pulire e distendere la zona di saldatura del sacchetto.

BARATTOLI PER SOTTOVUOTO

Il contenitore non mantiene il vuoto
  • Possibile causa: Residui di cibo e/o corpi estranei a livello della valvola di sfiato e /o della guarnizione del coperchio hanno impedito la corretta operazione di estrazione dell’aria.
    Soluzione: Pulire e asciugare accuratamente la valvola e la guarnizione e ripetere l’operazione come da istruzione.
  • Possibile causa: La valvola di sfiato non è stata ben reinserita nel coperchio.
    Soluzione: Inserire la valvola correttamente.
  • Possibile causa: La valvola si è accidentalmente danneggiata.
    Soluzione: Sostituire la valvola rivolgendosi al proprio rivenditore.
Il sacchetto non tiene il vuoto dopo essere stato saldato
  • Possibile causa: Il sacchetto potrebbe essere forato.
    Soluzione: Verificare l’integrità del sacchetto o sostituirlo con uno nuovo.
  • Possibile causa: Il bordo del sacchetto non è perfettamente pulito.
    Soluzione: Controllare che lungo la saldatura non ci siano impurità: briciole, grasso, ecc. Riaprire il sacchetto e riprovare ad eseguire la saldatura.
Il sacchetto si fonde e non viene saldato correttamente
  • Possibile causa: La zona di saldatura del sacchetto è sporca o non è ben distesa.
    Soluzione: Pulire e distendere la zona di saldatura del sacchetto.

Misuratori di pressione

MISURATORI DI PRESSIONE

Dopo aver premuto il tasto “O/I” la misurazione non ha inizio
  • Possibile causa: Le batterie non sono state inserite correttamente.
    Soluzione: Verificare il corretto posizionamento delle batterie.
  • Possibile causa: Le batterie sono scariche.
    Soluzione: Procedere con la sostituzione.
  • Possibile causa: Forti interferenze elettromagnetiche.
    Soluzione: Estrarre le batterie per 5 minuti e riprovare ad effettuare la misurazione.
Il display visualizza il simbolo della batteria
  • Possibile causa: Le batterie sono scariche. Se si usano normali batterie zinco-carbone, sarà necessario sostituirle con maggior frequenza.
    Soluzione: Procedere con la sostituzione. Usare batterie alcaline per aumentare l’autonomia di funzionamento.
Le misurazioni sono estremamente basse o elevate
  • Possibile causa: Il bracciale non è stato posizionato correttamente.
    Soluzione: Rileggere il paragrafo “Avvolgimento del bracciale”.
  • Possibile causa: Postura errata durante la misurazione.
    Soluzione: Rileggere il paragrafo “Metodo corretto di misurazione”.
  • Possibile causa: Durante la misurazione ci si è mossi, o si ha parlato o si è effettuata la misurazione in un momento dove si era particolarmente agitati e nervosi.
    Soluzione: Rileggere il paragrafo “Metodo corretto di misurazione”.
Valori delle pulsazioni cardiache sono troppo bassi o troppo elevati
  • Possibile causa: Ci si è mossi durante la misurazione.
    Soluzione: Rileggere il paragrafo “Metodo corretto di misurazione”.
  • Possibile causa: Si è effettuata la misurazione dopo uno sforzo fisico.
    Soluzione: Rileggere il paragrafo “Metodo corretto di misurazione”.

Aerosol

AEROSOL A PISTONE

L’apparecchio non si accende
  • Possibile causa: L’interruttore “O/I” è posizionato su “O”.
    Soluzione: Accendere l’apparecchio premendo il tasto “O/I” in posizione “I”.
L’apparecchio è acceso ma non nebulizza
  • Possibile causa: All’interno dell’ampolla non è stato inserito l’ugello di nebulizzazione (nr. 12b).
    Soluzione: Inserire l’ugello di nebulizzazione nell’ampolla come descritto nella fig. 3.
  • Possibile causa: Il tubo aria è piegato o schiacciato.
    Soluzione: Stendere il tubo aria.
  • Possibile causa: Il filtro aria è ostruito o sporco.
    Soluzione: Sostituire il filtro aria con uno nuovo.
  • Possibile causa: Non è presente il farmaco all’interno dell’ampolla.
    Soluzione: Inserire il farmaco nell’ampolla come prescritto dal medico.

Beauty

MANICURE E PEDICURE

Il set manicure o l’asciuga smalto non funzionano
  • Possibile causa: Le batterie non sono installate correttamente.
    Soluzione: Estrarre le batterie e verificare la polarità indicata.
  • Possibile causa: Le batterie sono esaurite.
    Soluzione: Sostituire le batterie.
L’efficacia del trattamento di manicure/pedicure è ridotta
  • Possibile causa: Le batterie si stanno esaurendo.
    Soluzione: Sostituire le batterie.
  • Possibile causa: L’accessorio è consumato.
    Soluzione: Sostituire l’accessorio usurato con uno nuovo.

IDROMASSAGGI

L’idromassaggio plantare non si accende o non si attivano le funzioni
  • Possibile causa: La spina non è inserita nella presa elettrica.
    Soluzione: Inserire la spina del prodotto in una presa elettrica.
  • Possibile causa: La manopola è posizionata su “OFF”.
    Soluzione: Accendere l’idromassaggio selezionando la funzione desiderata.

SPECCHI

La cornice LED non si illumina
  • Possibile causa: Le batterie non sono installate
    correttamente.
    Soluzione: Estrarre le batterie e
    verificare la polarità indicata.
  • Possibile causa: Le batterie sono esaurite.
    Soluzione: Sostituire le batterie.

Filtrazione

FILTRAZIONE E CARAFFE

LAICA ha ottemperato agli obblighi di legge relativamente alle caraffe filtranti?

Sì, LAICA ha ottemperato a tutti gli obblighi di legge informando dettagliatamente il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità con tutti i documenti tecnico scientifici, le prove di laboratorio e i test di validazione relativi alle proprie caraffe filtranti.

Le caraffe LAICA sono sicure?

Sì, le caraffe LAICA sono sicure come espressamente stabilito dalla Sezione III del Consiglio Superiore di Sanità il 14 Giugno 2011 arrivando alla conclusione che :
“ sulla base delle evidenze scientifiche a oggi disponibili non risultino effetti negativi sulla salute derivanti dall’utilizzo delle caraffe filtranti”. Inoltre tale fatto è confermato dai più autorevoli e prestigiosi Enti Certificatori internazionali a cui LAICA ha sottoposto la valutazione delle proprie caraffe filtranti.

Il SODIO e il POTASSIO fanno male?

No, il sodio e il potassio sono dei sali minerali essenziali per il buon funzionamento del metabolismo corporeo e le caraffe filtranti LAICA non fanno variare, in modo rilevante, il livello naturalmente presente nell’acqua potabile di rete e determinato dalla legge.

E’ giusto eliminare/ridurre la durezza?

La durezza presente nell’acqua potabile è importantissima per l’assorbimento del Calcio e del Magnesio (l’acqua è un veicolo migliore di altri alimenti). Importanti studi clinici convalidati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Istituto Superiore di Sanità confermano che l’acqua contenente i Sali di calcio e di magnesio (durezza) ha una funzione protettiva nella prevenzione di patologie cardio-vascolari.

La durezza può far venire i calcoli renali?

No, é una falsa credenza. In realtà non vi è alcuna relazione tra il calcio, il magnesio e l’insorgenza dei calcoli renali.

Perchè il pH dovrebbe essere bilanciato?

Un pH bilanciato (cioè neutro) è preferibile ad un pH basso (acido) sia per il miglior sapore dell’acqua sia perché di ausilio alla creazione di un ambiente alcalino nel nostro organismo, cioè protettivo rispetto a patologie degenerative che si sviluppano in ambiente acido. Inoltre studi clinici dimostrano che il trattamento con acqua con pH alcalino può rappresentare un utile completamento alla gestione terapeutica delle sindromi digestive funzionali.

Le caraffe LAICA rilasciano ammonio?

No, i sistemi filtranti LAICA non rilasciano ammonio come comprovato dalle numerose analisi di laboratorio. L’ammonio non è un elemento salutare e, a certi livelli di concentrazione, è sicuramente nocivo pertanto è meglio che la caraffa NON rilasci ammonio.

La cartuccia filtrante può rilasciare a fine vita quello che ha trattenuto durante il suo utilizzo?

No, la cartuccia filtrante bi-fluxTM trattiene le impurità filtrate anche oltre la vita utile di utilizzo. Tali impurità sono fissate da legami chimici e ionici che non ne permettono il rilascio.

Bollire l’acqua serve a ridurre il cloro e i metalli pesanti?

No, bollire l’acqua non serve a tale scopo. Infatti i metalli pesanti non evaporano, mentre il cloro evapora ma non i suoi derivati più pericolosi quali i trialometani che resistono alla temperatura di ebollizione dell’acqua.

Dove smaltire la cartuccia una volta esaurita?

La cartuccia va smaltita nel normale recipiente del Rifiuto Urbano Secco.

Perché bisogna lavare regolarmente la caraffa?

Perché, anche per la caraffa filtrante, va utilizzata la normale diligenza di pulizia richiesta per qualsiasi utensile da cucina (come piatti, bicchieri, contenitori ecc…).

La cartuccia va lavata?

No, la cartuccia va semplicemente risciacquata sotto acqua corrente (senza utilizzare detergenti) quando viene lavata la caraffa.

Se vado in vacanza per una settimana o più e la cartuccia non è giunta a fine vita come la devo conservare?

Si consiglia di lavare la caraffa con acqua e detergente per stoviglie, risciacquare la cartuccia sotto acqua corrente, farla sgocciolare accuratamente, riporla nella caraffa e alloggiare il tutto in frigorifero. Prima del riutilizzo risciacquare accuratamente la cartuccia sotto acqua corrente.

A cosa serve l’Argento? Può essere pericoloso?

L’argento inibisce la crescita batterica una volta rimosso il cloro.
I derivati del cloro sono nocivi per la salute, l’Argento invece, nella misura in cui viene utilizzato (seguendo le linee guida dell’OMS e del Ministero della Sanità) non è nocivo.

Come mai il flusso dell’acqua spesso rallenta fino a bloccarsi improvvisamente?

All’interno della cartuccia filtrante, talvolta, possono formarsi bolle d’aria che agiscono come “tappi di pressione” impedendo il flusso regolare dell’acqua. Per ripristinare il normale funzionamento del filtro è sufficiente toglierlo dal suo alloggiamento, immergerlo in acqua facendo uscire le bolle, sgocciolarlo e reinserirlo nell’hopper.

Devo per forza conservare la caraffa in frigorifero come indicato nelle istruzioni?

Come tutti gli alimenti, anche l’acqua mantiene le sue caratteristiche (organolettiche, di pH, di sapore e odore) in modo più sicuro se conservata alla temperatura usuale del frigorifero. Tuttavia tutte le analisi microbiologiche condotte a 22°C e a 37°C come da metodo indicato dall’Istituto Superiore di Sanità confermano che non vi è crescita batterica.

Come mai la plastica del filtro si macchia di nero?

Il carbone vegetale in forma granulare contenuto nel filtro può rilasciare un po’ di polvere fine, assolutamente NON nociva che aderisce alle pareti della plastica rendendola più scura. Ciò non compromette in alcun modo la funzionalità e l’efficacia della cartuccia.

Posso utilizzare la caraffa anche senza il sistema anti-sedimenti e comunque dove posso trovarlo?

Il sistema filtrante usato senza sistema anti-sedimenti mantiene la completa funzionalità ed efficacia della cartuccia. Il sistema anti-sedimenti trattiene gli eventuali sedimenti residui senza pregiudicare le performance della caraffa. Filtri anti-sedimenti di ricambio sono disponibili presso i punti vendita.

Quanto dura un filtro e quanti litri possono essere effettivamente filtrati?

Il filtro ha una vita utile di 1 mese / 150 litri come da indicazioni della sua confezione. A fine vita non rilascia le sostanze trattenute ma diventa meno efficace nella funzione di riduzione e assorbimento delle sostanze indesiderate.

I filtri riducono anche la presenza di calcare?

LAICA propone filtri per acqua da bere che mantengono l’equilibrio dei Sali e altri destinati all’utilizzo con macchinette per tè, caffè e bollitori che invece riducono la durezza e quindi prevengono la formazione di calcare in tali elettrodomestici.

L’acqua filtrata può essere bevuta da tutti?

Sì, l’acqua filtrata LAICA può essere bevuta da tutti. Si raccomanda comunque, in caso di patologie o diete particolari, di rivolgersi sempre al medico.